All4Climate Italy2021

Il Ministero della Transizione Ecologica ha accettato la candidatura dei Giardini di Castel Trauttmansdorff per la partecipazione all’iniziativa "All4Climate - Italia 2021", che mira a promuovere l'anno 2021 come anno dell'ambizione climatica.

Oltre al tema annuale “Diversity” con focus sull’importanza della biodiversità, i Giardini di Castel Trauttmansdorff di Merano/Alto Adige (BZ) ospiteranno, durante l’evento per famiglie “Autunno ai Giardini”, workshop e incontri incentrati sull’azione del cambiamento climatico su flora e fauna alpina. Tra i temi trattati l’interazione piante-clima (progetto GLORIA, foreste e tempesta Vaia) e gli impollinatori.

I workshop del 2 ottobre, ore 9.00 - 17.00

Piante alpine: quo vadis?

Professoressa Dr. Brigitta Erschbamer e collaboratori – Dipartimento di Botanica dell’Università di Innsbruck (A) 

Lo spostamento delle fasce vegetazionali verso l’alto causato dal cambiamento climatico minaccia le specie alpine d’alta quota che, muovendosi alla ricerca di ambienti più freschi, si trovano “intrappolate” senza via di fuga e finiscono con lo scomparire.


Ranunculus glacialis (Foto: Dr. Brigitta Erschbamer)

GLORIA (Global Observation Research Initiative in Alpine Environments) è un progetto di monitoraggio dei cambiamenti climatici, che coinvolge attualmente 130 stazioni in diverse zone montuose del pianeta, basato sull’osservazione degli effetti a carico della vegetazione, sia per quanto riguarda la struttura sia per quanto riguarda la composizione specifica. 

In Provincia di Bolzano sono presenti due siti di indagine, uno nelle Dolomiti nel patrimonio naturale UNESCO e un altro nel Parco naturale Gruppo di Tessa, alle spalle di Merano, nei quali vengono condotti censimenti dal livello della linea degli alberi fino al livello sub-nivale e nivale.

Obiettivo del progetto è documentare la biodiversità di alta quota ogni 5-7 anni e di analizzare quali specie migrino o scompaiano a causa del cambiamento climatico. Le ricerche nei siti di indagine in Alto Adige sono dirette dal Dipartimento di Botanica dell’Università di Innsbruck, dalla professoressa Dr. Brigitta Erschbamer.


Sassolungo - Sassopiatto

Piante e cambiamenti climatici

Istituto di Istruzione secondaria di II grado "Gandhi" (Team scientifico e divulgazione Trauttmansdorff, Dott. Maurizio Schiavo, docente di scienze naturali, dott. Andrea Miclet, tecnico di laboratorio) – Merano (BZ)  

L'istituto Gandhi di Merano ha partecipato al progetto "Piante e cambiamenti climatici" in vista della partecipazione dei Giardini agli eventi All4Climate, reclutando alunni che hanno svolto una ricerca sulle piante alpine del progetto GLORIA, guidati dagli esperti dei Giardini Trauttmansdorff e con il supporto della ricercatrice austriaca, responsabile delle aree di studio del progetto GLORIA dell’Alto Adige (prof.ssa Brigitta Erschbamer). Il lavoro prodotto verrà presentato in autunno 2021 ai Giardini Trauttmansdorff in un incontro di formazione per insegnanti e in occasione dell’evento Autunno ai Giardini attraverso un’attività interattiva per i visitatori dei Giardini.

Piante e clima

Valter Carbone & Pietro Bruschi (Servizio Glaciologico CAI Alto Adige - Sezione di Merano) - CAI Merano in collaborazione con I Giardini di Castel Trauttmansdorff, Karin Kompatscher e collaboratori 

Attività di divulgazione scientifica sul tema del cambiamento climatico per sensibilizzare chi frequenta l’alta montagna e anche per chi non ha mai avuto esperienza in tale settore. Il monitoraggio dei ghiacciai alpini porta testimonianze molto evidenti del cambiamento climatico in atto ed anche la flora dei piani nivale ed alpino manifestano in modo eclatante il problema della crisi biodiversità nelle alpi.

Le conseguenze del cambiamento climatico sugli impollinatori

Dott. Timo Kopf, entomologo (A) & Karin Kompatscher e team scientifico e divulgazione Giardini Trauttmansdorff 

Il dott. Timo Kopf, su incarico dei Giardini di Castel Trauttmansdorff, ha condotto una ricerca sugli insetti impollinatori all’interno della struttura. Data la sempre maggiore intensificazione dell’attività agricola e la perdita di habitat causata da urbanizzazione, regolazione dei fiumi e dall’impiego massiccio di pesticidi e fertilizzanti, l’obiettivo della ricerca è stato quello di capire se i Giardini di Castel Trauttmansdorff possano fungere da habitat rifugio per la minacciate fauna locale. Nel corso dell’evento oltre delle attività interattive è prevista la presentazione della pubblicazione e dei relativi risultati.

Boschi | Tempesta Vaia | Cambiamenti climatici

Vaia

Dott. Mario Broll - direttore ripartizione provinciale foreste dell’Alto Adige fino al 2020 e socio ordinario dell’Accademia italiana di scienze forestali

 

Come stanno reagendo i nostri ecosistemi forestali all’aumento delle temperature ed al cambiamento del regime pluviometrico ed al ripetersi sempre più frequente di eventi estremi? Che risorse endogene possono sviluppare per resistere? Quali i fattori limitanti? Quale è l’apporto che la collettività ed i proprietari boschivi possono dare al fine di mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici e mantenere l’efficacia multifunzionale dei boschi?  Su questi quesiti e temi verterà l’incontro interattivo previsto all’interno dell’evento.

Autunno ai Giardini - Una Giornata per le famiglie

La Giornata d'Autunno nei Giardini offre un programma variegato: vedere, annusare, odorare, comprendere... grandi e piccini sono invitati a partecipare e a vivere le piante.

Formazione insegnanti - Flora, fauna e clima

Karin Kompatscher e collaboratori – I Giardini di Castel Trauttmansdorff, (CAI)

Martedì, 28.09. dalle ore 15.00 alle ore 18.00

Formazione insegnanti inserita nel Piano provinciale di Aggiornamento per docenti delle scuole secondarie (scienze) dell’Alto Adige per l’anno scolastico 2021/2022 nella categoria “Educazione Civica, salute e ambiente” sul tema “Flora, fauna e clima”. Con presentazione dei risultati degli studi su insetti visitatori dei fiori e uccelli.

In collaborazione con Direzione Istruzione e Formazione italiana – Direzione provinciale scuole primarie e secondarie della Provincia Autonoma di Bolzano, 

Destinatari: Docenti dell’area scientifica e interessati delle scuole secondarie di I e II grado 

iscrizioni: Cinzia Moro