Novembre 2012

Anche nella stagione 2012 i visitatori rimangono fedeli a Trauttmansdorff - 20.11.12

Il 15 novembre i Giardini di Castel Trauttmansdorff e il Touriseum hanno chiuso i loro battenti per la stagione 2012 – è giunta l’ora di tirare le somme e gettare uno sguardo indietro: nonostante le condizioni climatiche instabili, ancora una volta i Giardini sono stati visitati da più di 400.000 visitatori/trici. È stato riscontrato anche un aumento delle visite guidate e dei/le visitatori/trici stranieri/e – soprattutto svizzeri/e.

I colori del tardo autunno

I colori del tardo autunno.

”Sono molto contento del bilancio positivo della stagione 2012, che abbiamo raggiunto nonostante le condizioni climatiche sfavorevoli e la leggera regressione di visitatori/trici italiani/e dovuta alla crisi economica“ ha affermato il direttore Daniel Bedin. Il motivo della sua gioia: esattamente 401.037 persone hanno visitato i Giardini nella stagione 2012 (dal 1 aprile fino al 15 novembre), per una media di 1.750 visitatori/trici al giorno. Il mese in cui i Giardini sono stati più visitati è stato maggio, un mese molto amato dai residenti, che ha visto più di 63.000 visitatori/trici. Anche quest’anno la media dei visitatori si è tenuta costante durante i mesi della stagione, il che dimostra che Trauttmansdorff si sviluppa sempre più come meta turistica che suscita interesse durante tutta la stagione. Un altro aspetto positivo è l’interesse sempre maggiore dei/lle visitatori/trici per i temi botanici: nell’anno 2012 hanno avuto luogo più di 1800 visite guidate – questo comporta un incremento del 22% rispetto all’anno precedente. Più di 4 milioni di visitatori hanno visitato i Giardini nel corso dei loro 11 anni di apertura, e più di 200.000 hanno preso parte ad una visita guidata.

Un significativo aumento delle visite guidate.

Un significativo aumento delle visite guidate.

Anche nella stagione 2012 i Giardini hanno attirato i/le visitatori/trici nazionali ed internazionali con un connubio unico tra natura, cultura e arte. Il punto focale della stagione è stata la mostra temporanea “Radici, tuberi & Co. – Il prodigioso mondo invisibile“, che ha condotto gli ospiti in un viaggio emozionante sotto la superficie della terra. Vari eventi e manifestazioni, come ad esempio il World Music Festival, famoso a livello nazionale, hanno offerto agli ospiti dei Giardini un’esperienza multisensoriale. La pianificazione della prossima stagione è in fase di preparazione – qui un piccolo assaggio: nel 2013 il Touriseum festeggerà i suoi dieci anni di giubileo con una nuova mostra temporanea dal tema “Che destinazione avrà il viaggio del futuro?”. Nella tarda estate 2013 verrà inaugurata la nuova serra con il terrario ed una speciale collezione di piante. “Anche la prossima stagione sorprenderemo i/le nostri/e visitatori/trici con un tripudio di colori e profumi primaverili” afferma infine Bedin.

I fiori si riposano per la prossima stagione.

I fiori si riposano per la prossima stagione.

I colori del tardo autunno

Entra in vigore la tariffa del tardo autuno - 06.11.12

Dal 3 novembre al Trauttmansdorff entra in vigore la tariffa del tardo autunno

Quest'anno la stagione dei Giardini termina il 15 novembre - fino ad allora gli ospiti potranno godere di una "chicca" speciale: un prezzo autunnale speciale di soli 6,00 €. Per i bambini e i ragazzi sotto i 18 anni l'ingresso sarà addirittura gratuito.

Il Giardino Giapponese

Il Giardino Giapponese "in fiamme"

Da scoprire c'é tanto: nelle terrazze di riso asiatiche, sul lato nord del castello, cresce il riso, le camelie autunnali nel palmeto risaltano con le loro delicate tonalità di bianco e di rosa, e anche la collezione di 150 diverse qualità di salvia selvatica e di cultivar ha raggiunto l'apice della fioritura. Conferiscono ai Giardini un fascino particolare anche svariati frutti che maturano proprio in questi giorni: fichi, castagne, diverse varietà di viti presenti ormai da molti anni in Alto Adige, olive e melagrane.

Il riso é pronto per la raccolta.

Il riso é pronto per la raccolta.

Con un pizzico di fortuna, gli ospiti dei Giardini potranno anche osservare da vicino i lavori autunnali che procedono ora a pieno ritmo: i giardinieri e le giardiniere del Trauttmansdorff stanno piantando in questi giorni centinaia e centinaia di migliaia di bulbi che potranno essere apprezzati in tutto il loro splendore nella primavera del 2013.

I giardinieri durante i lavori autunnali.

I giardinieri durante i lavori autunnali.

Informazioni per i visitatori

Il Giardino Giapponese "in fiamme"