Aprile 2013

Cori dell'Alto Adige ai Giardini di Castel Trauttmansdorff - 21.04.13

Domenica 21 aprile i Giardini di Castel Trauttmansdorff hanno ospitato la Giornata dei cori. Risuonando tra la vegetazione dei circa 80 ambienti botanici del parco, le melodiose voci di 9 gruppi corali si sono mescolate alla dolce e frizzante aria di primavera.

“Dove si canta, siediti tranquillo; i cattivi non han canzoni”, recita un famoso detto tedesco che il 21 aprile avrà ancora una volta certamente ispirato i circa 3000 ospiti dei Giardini di Castel Trauttmansdorff, riunitisi nella cornice del parco in occasione della Giornata dei Cori. All'insegna di “Così suona la primavera”, nove gruppi corali della Provincia hanno proposto il meglio del loro repertorio musicale. Colorati come la primavera, gruppi di donne, uomini, bambini e cori giovanili hanno inondato con le loro voci melodiose i Boschi del Mondo e i Giardini del Sole, hanno riecheggiato tra il gorgoglio dei Giardini Acquatici e Terrazzati e hanno annunciato la nuova stagione nei Paesaggi dell'Alto Adige.

Coro femminile Lagundo

La Giornata dei Cori, organizzata in collaborazione con l'Associazione dei Cori dell'Alto Adige, è giunta ormai alla sua decima edizione. Protagonisti dell'evento 2013 sono stati nove gruppi locali: il coro giovanile “PRISMA”, il coro voci bianche “vox jubilans”, il coro femminile di Lagundo, il coro parrocchiale di Maia Basa, il coro parrocchiale di Foiana, i “Gaulsänger” di Lana, il coro giovanile “RAINDROPS”, il “Mandochor Ehrenburg” e il coro di voci maschili di Ultimo.

Coro bambini

Dalle 11.00 alle 17.00 i visitatori del parco sono stati allietati dalle note dell'insolita cornice musicale. Momento clou della giornata, il raduno di tutte le compagini corali, alle 17.00 presso il Laghetto delle Ninfee, per un'emozionante esibizione collettiva.
Grande entusiasmo si leggeva, in egual misura, sui volti di cantori e spettatori. Un entusiasmo che è garanzia, per il 2014, di una ennesima edizione dell'emozionante Giornata dei Cori.

“Guida ai Giardini di Castel Trauttmansdorff“ premiato al Concorso Tedesco per la Letteratura su Parchi e Giardini - 18.04.13

Dal 2013 la ”Guida ai Giardini“ di Trauttmansdorff è da considerarsi tra le migliori guide ai giardini in Europa. La guida ha raggiunto il terzo posto nella categoria delle Migliori Guide ai Giardini alla premiazione del Premio Tedesco per la Letteratura su Parchi e Giardini 2013. Il 17 aprile la guida è stata presentata nell’ambito della conferenza stampa per la “Pianta dell’Anno“ nei Giardini di Castel Trauttmansdorff.

Nel 2013 i Giardini di Castel Trauttmansdorff sono stati premiati come “Giardino Internazionale dell’Anno“ e poco dopo hanno ottenuto un riconoscimento per la “Guida ai Giardini di Castel Trauttmansdorff”. La pubblicazione sui Giardini è stata premiata al Concorso Tedesco per la Letteratura su Parchi e Giardini ed è ora da considerarsi una tra le tre migliori guide ai giardini a livello europeo. Alla 7. edizione del concorso sono state presentate oltre 100 pubblicazioni di 29 case editrici europee. La “Guida ai Giardini” di Castel Trauttmansdorff è comparsa a giugno 2011, in occasione del 10. anniversario dei Giardini, con la casa editrice Tappeiner in una versione completamente rielaborata, in tre lingue: tedesco, italiano e inglese. L’autrice dell’opera è la botanica Karin Ortler, che dal 1999 lavora nei Giardini di Castel Trauttmansdorff ed è oggi responsabile per la gestione dei visitatori.

La Guida ai Giardini, suddivisa in diversi punti tematici, offre molte informazioni su paesaggi in miniatura esotici e locali, giardini a tema variegati e stazioni sensoriali interattive, nonché sui tripudi di fioritura nelle diverse stagioni dell’anno. La guida si rivolge a un pubblico di amanti e specialisti del verde, ma allo stesso tempo anche agli amanti del relax, alle famiglie, agli appassionati di arte e di Sissi. Nella Guida ai Giardini sono indicati e descritti i sentieri panoramici che si trovano all’interno della struttura e all’interno dell’ultima pagina è contenuta una mappa dei Giardini che facilita l’orientamento ai visitatori.

Con la “Guida ai Giardini“ i/le visitatori/trici possono informarsi già in precedenza sui loro punti di interesse nei Giardini, poiché una giornata spesso non è sufficiente per visitare il complesso di 12 ettari e il Touriseum, il Museo Provinciale del Turismo all’interno di Castel Trauttmansdorff.

La Pianta dell’Anno 2013: La Mecardonia ’Gold Dust’ - 17.04.13

Mecardonia ’Gold Dust’: è questo il nome della vincitrice 2013. La ’Gold Dust’ dell’Associazione Floricoltori Altoatesini e dei Giardini di Castel Trauttmansdorff è stata presentata il 17 aprile nel giardino botanico di Merano: in questa occasione la delicata Mecardonia ’Gold Dust’ ha brillato insieme alla sua madrina Manuela Ramoser, la Miss Südtirol in carica, sulla Terrazza di Sissi.

Ogni anno l’Associazione Floricoltori Altoatesini sceglie una novità tra le piante della stagione che per un anno porta il titolo di “Pianta dell’Anno”. 5 imprese altoatesine di piante giovani presentano alla giuria specializzata dell’Associazione Floricoltori Altoatesini le loro novità. Per la quinta volta, la giuria ha scelto in questo assortimento sgargiante di colori la “Pianta dell’Anno”. La vincitrice 2013 è la Mecardonia ’Gold Dust’ dell’impresa di piante giovani Andreas Psenner di Bolzano.

La ’Gold Dust’ ha convinto la giuria specializzata grazie alla sua filigrana, ai fiori gialli e alla sua robustezza. La pianta, all’apparenza delicata, è infatti molto più resistente di quanto sembra, e sopporta sia la pioggia che il vento. La ’Gold Dust’ è ideale per le aiuole, i giardini rocciosi e le composizione miste in vasi, a condizione che stia in un luogo soleggiato e che si eviti la secchezza della zolla. A queste condizioni questa pianta fiorisce tutta l’estate senza sosta, con innumerevoli fiori gialli. “La varietà ’Gold Dust’ è una pianta strisciante da balcone, come ad esempio i gerani, la bacopa o le brachycome, alle quali può essere ben abbinata” consiglia Robert Psenner dell’impresa di piante giovani Andreas Psenner di Bolzano.

La cornice più adatta per la presentazione della “Pianta dell’Anno“ è data dal “Giardino Internazionale dell’Anno 2013“, i Giardini di Castel Trauttmansdorff. Nel 2013 i Giardini di Castel Trauttmansdorff non hanno solo ottenuto il riconoscimento come “Giardino Internazionale dell’Anno” per la loro funzione di esempio modello nel turismo del Verde, ma anche la loro “Guida ai Giardini” ha ricevuto un premio. La pubblicazione sui Giardini è stata premiata nell’ambito del Concorso Tedesco per la Letteratura su Parchi e Giardini ed ha ottenuto il terzo posto nella categoria Guide ai Giardini 2013. La Guida ai Giardini, apparsa nella casa editrice Tappeiner, è acquistabile nelle librerie e nello shop dei Giardini.

Nella foto (da sinistra a destra): Vicepresidente dell'Associazione Floricoltori Altoatesini Hansjörg Auer, Presidente dell'Associazione Floricoltori Altoatesini Valtl Raffeiner, Miss Alto Adige Manuela Ramoser, Direttore dei Giardini di Castel Trauttmansdorff Daniel Bedin, membro del direttivo dell'Associazione Floricoltori Altoatesini Heinz Luther, Robert Psenner dell'impresa di piante giovani Psenner, autrice della Guida ai Giardini Trauttmansdorff Karin Ortler.

L’Associazione Floricoltori Altoatesini e i Giardini di Castel Trauttmansdorff cooperano ormai già da cinque anni. Come ringraziamento per la buona collaborazione Daniel Bedin, il direttore dei Giardini di Castel Trauttmansdorff, ha consegnato la “Guida ai Giardini” a Valtl Raffeiner, il rappresentante dell’Associazione, che l’ha accettata con gioia e ha sottolineato sorridendo che i giardinieri altoatesini hanno indirettamente contribuito a questo successo: in fondo da anni forniscono ai Giardini le loro piante di qualità.

Sulla Terrazza di Sissi a Trauttmansdorff la ’Gold Dust’ ha brillato insieme alla sua madrina Manuela Ramoser, attuale Miss Südtirol. “La Mecardonia ’Gold Dust’ è un fiore di particolare bellezza. Sono onorata di poterne essere la madrina e spero che i fiori gialli e delicati della Mecardonia ’Gold Dust’ sveglino in tutti gli amanti dei fiori e del verde le mie stesse emozioni primaverili“ ha affermato la Miss.

Miss Alto Adige Manuela Ramoser pianta la Mecardonia Gold Dust sulla Terrazza di Sissi.

Naturalmente la ’Gold Dust’ ha un posto d’onore anche nei Giardini di Castel Trauttmansdorff. Il delicato scintillio dorato della Mecardonia si può ammirare in diverse zone del parco, che si pone come vetrina delle giardinerie altoatesine.