Settembre 2014

Piante da mordere - Foodie Factory - 17.09.14

Ogni sabato di ottobre e novembre saranno servite proposte di arte culinaria creativa di alto livello in un’atmosfera informale e rilassata. Gli appuntamenti a Castel Trauttmansdorff si rifanno al leitmotiv dell’officina del gusto "Foodie Factory", esaltando l’incontro sul piano culinario di influssi alpini e mediterranei.

In ottobre e novembre, sotto il titolo "Piante da mordere", il sabato verranno in oltre proposte visite ai Giardini con motivi d’interesse sempre differenti. Avvincenti passeggiate attraverso il mondo delle piante e dei frutti saranno corredate da esperienze gastronomiche basate su specialità stagionali di qualità. Teatro dei gustosi momenti sarà il ristorante Schlossgarten con la sua splendida vista sul parco.

QUANDO: 4 ottobre, 11 ottobre, 18 ottobre, 25 ottobre, 1 novembre, 8. novembre sempre alle ore 11.00 (inizio visita guidata) e alle ore 12.30 pranzo.
PREZZO: € 36,50 incl. entrata Giardini, visite guidata, menù (tre portate incl. vino, acqua, caffè)

Delegazione finlandese in visita ai Giardini - 03.09.14

Alcuni rappresentanti finlandesi del settore politico, economico e turistico, nell’ambito del loro viaggio in Alto Adige alla scoperta del concetto del Corridoio Verde Monaco-Verona, colgono anche l’occasione per visitare i Giardini di Castel Trauttmansdorff. 

Una delegazione molto importante proveniente dalla Finlandia, accompagnata dal dottor Walter Huber, presidente dell’Istituto per Innovazioni Tecnologiche ha visitato i Giardini di Castel Trauttmansdorff. Tra i 17 ospiti c’erano Anttonen Lari del Ministero del Lavoro e dell’Economia e Kaunisharju Kirsi del Ministero dell’Istruzione e Cultura. 

La visita dell’attrazione altoatesina ha avuto luogo nell’ambito di uno scambio di esperienze e informazioni sul Corridoio Verde Monaco-Verona. 

 

Per Ahonen Anna-Mari, capo del progetto Growth Corridor Finnland e organizzatrice dell’escursione, è stato importante vivere e comprendere le particolarità culturali dell’Alto Adige. Per questo motivo, oltre alla visita della galleria di base del Brennero e del centro idrogeno di Bolzano, la delegazione ha pianificato anche una visita ai Giardini di Castel Trauttmansdorff. 

Al gruppo hanno dato il benvenuto Alessandra Patuzzi, collaboratrice nel reparto Marketing, e la guida ai Giardini Henriette Wohl, che hanno accompagnato la delegazione attraverso 80 paesaggi botanici di tutto il mondo. 

Al termine della visita, Ahonen era molto soddisfatta: “I Giardini rappresentano la sensazione di un’esperienza completa dell’Alto Adige“, una sensazione che ha avuto già nel corso di altri progetti a cui ha partecipato in questa regione; questi progetti, grazie a una buona pianificazione, verranno realizzati in maniera professionale e qualitativa. Inoltre, era sorpresa dall’ampia varietà presente nei Giardini di Castel Trauttmansdorff e ha raccontato dei paesaggi naturali che si possono vedere in Lapponia, che rappresentano la tipica vegetazione finlandese. Ahonen si immagina che questi paesaggi nordici potrebbero arricchire in maniera significativa i paesaggi dei Giardini di Castel Trauttmansdorff. 

Dopo la visita guidata, la serata ha avuto una piacevole continuazione gastronomica e musicale: una cena al Ristorante Schlossgarten e il concerto dell’artista italiano Mario Biondi, nell’ambito della rassegna “Serate ai Giardini”.